Concorso “Musica e Poesia tra Italia e Giappone”

In occasione della “Settimana della lingua Italiana nel mondo”

L’ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA DI OSAKA
presenta

CONCORSO INTERNAZIONALE DI COMPOSIZIONE MUSICALE

“MUSICA E POESIA TRA ITALIA E GIAPPONE”
su testo
“Luna d’acqua” di Elisa Biagini
un dialogo in versi con il monaco Kobo Daishi

SCADENZA: 1 OTTOBRE

RISULTATI

Hanno partecipato al concorso di quest’anno:

Achille, Rosaria: Luna d’acqua
Aloisi, Alessandro: Seven Drops!
Caneva, Jacopo: Luna d’Acqua
Forte, Annarita: Cercando nel tempo
Gallo, Alfredo_Soley
Harashima, Takuya: Whispering time 弘法大師
Hisataka, Nishimori: Minatsuki
Imahori, Takuya: Luna d’acqua
Imai, Asuka: Per Luna d’acqua
Masuda, Kenta: Luna d’Acqua
Milani, Mario: Il sentire
Moriya, Yusuke: Mizu no Ttsuki
Ozaki: Minatsuki
Vitucci, Francesco: Respiri Erosi

Sono stati scelti dalla giuria:

Hisataka, Nishimori: Minatsuki
Imahori, Takuya: Luna d’acqua Ex Equo Vitucci, Francesco: Respiri Erosi
Moriya, Yusuke: Mizu no Ttsuki

Le partiture saranno eseguito nella giornata del 12 Novembre presso la Kawai Hall, Osaka

KoboDaishi-01

PRESENTAZIONE

Per la settimana della lingua italiana nel mondo, l’Istituto Italiano di Cultura di Osaka è lieto di presentare il concorso internazionale di composizione musicale “musica tra Italia e Giappone” dedicato a compositori Italiani e Giapponesi e con giurati il compositore Masamichi Kinoshita, la musicologa Luciana Galliano e il compositore Biagio Putignano.

Il tema è dedicato a una delle figure più influenti della cultura giapponese, il Monaco Kobo Daishi, in occasione dei 1200 anni dalla fondazione della scuola buddista Shingon.
La sua personalità, vicina al modello rinascimentale, si distinse come una delle più poliedriche del suo tempo, in particolare nella filosofia e nella letteratura, ma anche nell’architettura e nell’ingegneria nonché in pittura ed in molte altre arti che ne fanno ancora oggi una delle figure di riferimento nel storia del pensiero e dell’arte giapponese.
In questo caso il suo pensiero è filtrato dalla riscrittura della poetessa Elisa Biagini, che parafrasandone le poesie, ha ricreato con il componimento “Luna d’acqua” un dialogo immaginario che restituisce al pubblico moderno alcuni dei principi fondamentali dei suoi scritti nonché la visione poetica del mondo che gli era propria.

Nella serata finale del 12 novembre 2015 presso la Kawai Umeda saranno eseguite alla presenza dei giurati le tre partiture finaliste e saranno assegnati i premi di 100.000 Yen e la pubblicazione pubblicata e distribuita dalla casa editrice M.A.P. Editions di Milano.

L’evento è organizzato in collaborazione con Ritsumeikan University di Kyoto e Temm-Circolo Culturale e Artistico.

BANDO

Art. 1
L’Istituto Italiano di Cultura di Osaka, ente organizzatore, con la collaborazione di Ritsumeikan University e TEMM-Centro Culturale ed Artistico bandisce “Concorso Internazionale di Composizione MUSICA E POESIA TRA ITALIA E GIAPPONE” , rivolto a composizioni solo per il seguente organico:
soprano, flauto, chitarra
Non sono previsti amplificazione, tape o live electronics.

Art.2
Ogni composizione deve essere ispirata ed attenersi alla poesia “Luna d’acqua” di Elisa Biagini, un dialogo in versi con il monaco Kobo Daishi presente sul sito ufficiale http://dim-osaka.com/kobodaishi/

Art. 3
Al concorso sono ammesse opere di compositori italiani e/o giapponesi senza limiti di età.

Art. 4
Le composizioni dovranno rispettare una durata compresa fra una minima di cinque minuti e una massima di dieci minuti.

Art. 5
Le partiture anonime dovranno essere inedite ed inviate in singola copia tramite posta elettronica, in formato digitale, utilizzando il seguente indirizzo di posta elettronica: artistic_director@mapeditions.com, entro e non oltre il 1 ottobre 2015.
I risultati saranno pubblicati entro il 15 ottobre 2015
Nel caso in cui la dimensione del file da inviare fosse superiore a 5 MegaByte, si consiglia l’utilizzo di un sistema di file hosting (es. wetransfer.com).
In caso di composizioni che presentino caratteri grafici o simboli inediti, gli autori dovranno fornire tabelle esplicative in inglese per una corretta interpretazione dei segni.

Art. 6
Una Giuria internazionale, nominata dal comitato del concorso e composta da:
(Giurato): Luciana Galliano
(Giurato): Masamichi Kinoshita
(Giurato): Biagio Putignano
esaminerà i lavori. Saranno scelte tre opere finaliste in base ai punteggi ottenuti nelle votazioni da parte di ciascun giurato e i brani vincitori saranno eseguiti nel concorso, presente la giuria, che si terrà il 12 novembre nell’ambito della “Settimana della lingua italiana” dell’Istituto Italiano di Cultura di Osaka in Giappone presso la Kawai Hall. La giuria assegnerà i seguenti premi:
Primo Premio:
100.000 yen (pari al cambio vigente al momento della vincita)
Secondo Premio:
Pubblicazioni e distribuzione della casa editrice M.A.P. Editions
Terzo Premio:
Targa di partecipazione al concorso
A tutti i partecipanti sarà consegnato l’attestato di partecipazione firmato dai giurati

Art. 7
Con ogni composizione dovranno essere inviati in allegato i seguenti documenti in formato digitale pdf:
a) Il modello contenente i seguenti dati personali: nome, cognome, luogo e data di nascita, nazionalità, indirizzo, numero telefonico, indirizzo e-mail, titolo, data e durata della composizione, organico prescelto (scaricabile dal sito: www.dim-osaka.com/kobodaishi)

b) una breve descrizione del brano (in inglese);

c) curriculum artistico (in inglese);

d) fotocopia di un documento valido di identità del compositore;

e) ricevuta della tassa di iscrizione di 80 euro, non rimborsabili
Il versamento dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario utilizzando le seguenti coordinate:

TEMM-Centro Culturale ed Artistico
IBAN IT30W0558401631000000001057
BIC/SWIFT BPMIITMMXXX
CIN W
ABI 05584
CAB 01631
AGENZIA 00031
INDIRIZZO AGENZIA VIA C. FARINI, 81 – 20159 MILANO

Eventuali spese di bonifico bancario saranno a carico dell’ordinante.

Sulla causale del versamento dovrà essere riportata la seguente dicitura:
Concorso Internazionale di composizione OSAKA

Art.8
Le decisioni della Giuria sono inappellabili. Con la partecipazione al Concorso ogni concorrente si impegna ad accettarle senza diritto di contestazione.

Art. 9
La domanda di partecipazione e la presentazione delle opere alla manifestazione comportano, da parte dell’autore, l’accettazione delle norme sopraindicate, nonché la veridicità dei documenti presentati, pena l’esclusione dal Concorso.

Art. 10
Il presente Bando è da considerarsi l’unico ufficiale.

Art. 11
Per ogni eventuale controversia è competente il foro di Milano
Per ulteriori informazioni http://dim-osaka.com/kobodaishi/

GIURIA

 

Luciana Galliano:

Musicologist and scholar in musical aesthetics, Luciana Galliano combines a deep competence in contemporary music with a strong interest in Japanese music . She has taught for nearly twenty years at the University Ca’ Foscari Venezia. In 2013 she received her abilitation as Associate Professor in Ethnomusicology, Musicology and Asian Studies. She lived for many years in Japan (1987-1991 with a Monbusho grant; 2004-05 and 2014-15 as Research Fellow of Nichibunken; 2011 with a Japan Foundation grant), researching Japanese music and culture. She has long been corresponding to Ongaku Gendai and has published many books and essays, among which Yogaku. Japanese Music in the Twentieth Century (Scarecrow Press 2002) and The Music of Joji Yuasa (Cambridge Scholars Publ. 2012, which will be in 2016 published in Japanese by Artes).

Masamichi Kinoshita:

KinoshitaBorn in Ohno ,Fukui prefecture,Japan on Feb.4,he began music under much influences by experiences of brass band and hard rock before beginning the study music at Tokyo Gakugei (liberal art) university.
His works are selected as finalist such competitions ; honorable mention of Toru Takemitsu Composition Award 2001 (jury : Oliver Knussen),honorable mention of Theatrical art creation prize for encouragement of Agency for Cultural Affair 2002, finalist of JSCM new talent prize 2003. Now he has activity not only composer but improviser using electric devises and concert planner of hard edge modern music with Japanese great performers since 2006. For 2013 years, he acted as the works such as follows ; composer-in-residence in Mexico collaborated with Tambuco percussion ensemble,invited composer of Contemporary Music Seminar & Festival AKIYOSHIDAI’s SUMMER 2013 and director of Takefu International Composition Workshop.

 

Biagio Putignano:

PutignanoComposer and teacher from Apulia. Since 2000 he holds a chair for composition at the Conservatorium of Bari, winner of the ministerial contest for qualifications and exams. He was a lecturer at the University of Lecce, at the Musical Institutions of Taranto and Ceglie Messapica and at the Conservatorium of Lecce; he taught courses and seminars at the Music Academy of Minsk in Belarus, at the International Summer Music School of Pucisca (Croatia), the Music School of Riu (Greece), the Domus Academy of Milan, the European Musicworkshop of Altomünster (Munich, Germany), at the Conservatorium of Cascais (Portugal), at the Summer Courses of Trani, for several institutions and associations in Lecce, Bari, Brindisi, Galatone (Le) and the annual courses of the Music Academy Mezzogiorno of Taranto, at the International Music Academy “d. M. Colucci” of Pezze di Greco (BR), at the association JuniorBand of Melissano (Le). In 2012 he was nominated for the honorary member of the Academia de la Música Valenciana (Spain), and he was honoured with the award “Il Sallentino 2012”. Furthermore he was an academic counsillor and the responsible person for the department of composition at the Conservatorium of Bari; he was part of the Musical Artistic Management of Irpinia, the regional association of Apulian choirs; actually he is a member of the management of SIMC – Italia, as well as a permanent collaborator of MACMa di Matino and the Foundation Palmieri of Lecce.

 

Lascia un commento